Il pellet da 3 mm è il formato ideale per le lavorazioni enologiche: le sue piccole dimensioni ben si adattano al raffrescamento dei grappoli d’uva dalla campagna alla cantina e generano una sublimazione (passaggio allo stato gassoso) nei giusti tempi per le lavorazioni di diraspatura e pigiatura, garantendo una atmosfera priva di ossigeno al fine di bloccare indesiderate fermentazioni anticipate. Frequente è anche l’uso per la saturazione dei serbatoi.

L’altra importante applicazione è quella della criosabbiatura o pulizia criogenica, effettuata con attrezzature specifiche per la manutenzione di immobili, attrezzature ed impianti industriali senza l’utilizzo di acqua o sostanze chimiche.